Le foto delle sedute spiritiche di Sven Türck

di Antonio Scognamiglio & Carla Longobardi

Girovagando per Internet ci è apparsa questa storia veramente interessante sulle sedute spritiche. Visto che il nostro programma non si è ancora accinto a parlare di questo tema, tentiamo di cimentarci oggi con questo racconto davvero insolito.

Danimarca, 1940. Sven Türck  [1897-1954], dopo aver partecipato a un numero di sedute spiritiche (incontri con lo scopo di comunicare con gli spiriti attraverso un medium), decide di documentare le attività in un ambiente controllato, con tre fotocamere a infrarossi posizionate per guardare l’azione.

Nel 1945 viene pubblicato Jeg var dus med Aanderne (I was Familiar with the Spirits). Nonostante non sia possibile trovarne una copia, le fotografie presentate nel libro suscitarono abbastanza interesse da essere ancora oggi riprodotte su vari siti web.

La maggior parte delle foto sembrano rappresentare solo due sedute. Molte di esse mostrano il medium Børge Michaelson che viene scaraventato per aria dagli spiriti, anche se, un po’ sembra che stia simulando, saltando furiosamente.

A differenza della foto precedente, questa è più interessante, perché mostra una persona che viene sollevata e un altro partecipante che cerca di tenerla giù. Notate i nastri luminosi sui vestiti dei partecipanti. Sono presenti anche su alcune parti dell’arredamento. Probabilmente, per via dell’uso di fotocamere a infrarossi, i nastri rendevano i partecipanti e la mobilia più visibili.

La foto seguente mostra una sedia che viene fatta levitare. Da notare la mancanza di blur nelle parti principali della sedia. Indica che sicuramente non è stata semplicemente lanciata e fotografata a mezz’aria.

Un classico fenomeno da seduta spiritica è quello della levitazione del tavolo. Non è un classico solo perché capita spesso, ma soprattutto perché è particolarmente facile da fingere, tipicamente mettendo un piede sotto lo spigolo del tavolo e alzarlo a comando. Ma chiaramente non è il caso riprodotto nella foto successiva.

In queste due foto invece viene mostrato un altro classico fenomeno da seduta spiritica, raccontato per la prima volta nel 1800: una donna trasuda una sostanza chiamata “ectoplasma”, che pare essere (teoricamente) generata dagli spiriti, e può essere usata dagli spiriti per formare oggetti fisici come ad esempio mani. In questo caso, possiamo vedere la faccia di uno spirito. Questo tipo di scene sono pesantemente criticate dagli scettici perché facili da falsificare, come dimostrato da maghi di professione e falsi medium.

Nel 2004 un sito web scandinavo chiamato The Incident viene lanciato, per raccontare la storia di uno strano libro che apparentemente documenta esperimenti paranormali.- Jeg var dus med Aanderne diSven Türck. Il libro poi è stato rubato misteriosamente, ma il creatore del sito è riuscito a copiare sette pagine.

Ogni pagina contiene una strana foto con una didascalia che non spiega molto che cosa stia succedendo. A quanto pare però, le foto del libro non erano abbastanza strane, quindi il creatore del sito ha deciso di modificarle con Photoshop. Tutte le foto sono state modificate, eccetto una quindi stabilire la veridicità della fonte risulta davvero complicato.

Come spesso accade, anche questa storia lascia un finale aperto che sta solo a noi spiegare, se vi piacciono questo tipo di storie seguiteci tutti i martedì alle 21.00 sulla pagina Facebook Radio Asharam, da lì troverete il link live per ascoltarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *